Registrati



UGL Federazione delle Autonomie nelle Regioni Valle d'Aosta Piemonte Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Marche Umbria Abruzzo Lazio Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna
Newsletter
Banner
Banner
Banner
Warning
  • Direttiva EU e-Privacy

    "Questo sito utilizza cookies per la gestione dell'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, Lei accetta che inseriamo questi tipi di cookies sul proprio dispositivo.

    Visualizza la direttiva e-Privacy

Sciopero 28 settembre 2012

IL 25 SETTEMBRE ORE 16.00
INCONTRO IN FUNZIONE PUBBLICA

Il Governo dei tecnici con la spending review ha completato l’opera di distruzione dei Pubblici Dipendenti iniziata dai precedenti governi.
La GUERRA ai “FANNULLONI” è iniziata con il BLOCCO DEL CONTRATTO, fermo da tre anni, che ha congelato retribuzioni e crescita professionale.
Poi è arrivata LA TRATTENUTA SULLO STIPENDIO PER I GIORNI DI MALATTIA, così che OGGI AMMALARSI È UN LUSSO, che non tutti si possono permettere.
Sono stati compressi e limitati i diritti dei lavoratori e la CONTRATTAZIONE È DI FATTO MORTA.

  • Saranno licenziati i precari;
  • Saranno chiusi centinaia di uffici deportandone il personale;
  • Saranno chiuse le provincie ed accorpate con evidenti disagi per i cittadini e dipendenti.
  • Sarà ridotto l’importo del buono pasto.

Si sta compiendo un vero e proprio SMANTELLAMENTO DELL’INTERO SETTORE PUBBLICO, con il risultato di:

  • Ridurre i servizi al cittadino;
  • Impoverire sempre più i dipendenti pubblici;
  • Svilirne le competenze e la professionalità.

All’inizio del 3° millennio, ci stanno consegnando un Paese arretrato, sempre più povero, con una burocrazia lenta ed inefficiente.

CONTINUA LA MOBILITAZIONE DEL PUBBLICO IMPIEGO

RIPRENDIAMOCI LA DIGNITA’ DI DIPENDENTI PUBBLICI


Comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri:

La scrivente Federazione appartenente alla Confederazione UGL (Unione Generale del Lavoro) con la presente comunica, visto la proclamazione di stato di agitazione del 12/07/2012 prot. 111/2012, inerente alla manovra messa in atto a carico dei dipendenti pubblici, visto che nonostante i tentativi effettuati per arrivare ad una discussione della manovra, visto il vostro imperterrito perseguimento di portare avanti una corretta discussione sull’applicazione della legge sulla “Spending Review”.


Per quanto sopra menzionato e comunicato il 12/07/2012 con lettera di stato di agitazione prot. 111/2012, nel rispetto delle normative vigenti siamo a comunicarvi lo sciopero nazionale dei dipendenti del comparto per tutta la giornata del 28/09/2012.

Scarica la comunicazione del Segretario Generale Federazione UGL delle Autonomie Marco Marini

 

Dipartimento DirittiUfficio Pari OpportunitàUGL DonneEnas Patronato UGLRSU UGL