OGGI UN ALTRO MORTO NEI CANTIERI

di Adolfo Melignano Rsu UGL regione Piemonte

 

La sicurezza sul lavoro è un tema che implica cambiamenti del paradigma e rafforzamento dei controlli, maggiori ispezioni e verifiche mirate, soprattutto su piccoli cantieri, dove ci si affida a lavoro in economia o spesso in nero, sovente non comunicati agli uffici preposti ai controlli.

Per questo si fuoriesce da ogni regolarità, delegando ai lavoratori stessi l’attenzione verso se stessi e il controllo di fasi di lavoro da svolgere, dove si annida il rischio.

Purtroppo sovente la sicurezza si riduce, per la necessità di fare tutto velocemente, per ovvi vantaggi economici, e per preventivi compressi senza tasse, voluti da committenti e imprese,
poi in casi di incidenti si perdono vite per pochi soldi, e si creano responsabilità e costi inenarrabili, che annullano apparenti iniziali vantaggi, e si vanifica ogni tentativo di risparmio, fino a distruggere importanti ricchezze di chi ha attivato tali percorsi, senza apparenti rischi ed ha responsabilità chiare.

Servono procedure e controlli che seppur più costose consentono di evitare di cacciarsi in guai e perdere giovani vite sul lavoro.

In questi ambiti di lavoro si potrebbe e si dovrebbero assumere giovani e creare lavoro per attività ispettive e controlli sempre più necessari.

Controlli per salvare vite e creare speranza.